Notizie  

“NO” al divieto della maternità surrogata in Russia

Durante la sessione odierna il Comitato della Duma sulle questioni della famiglia, delle donne e dei figli ha respinto il progetto di legge del sentore Belyakov introdotto a marzo di quest'anno. Il progetto di legge prevedeva il divieto totale della procreazione medicalmente assistita (PMA) sul territorio russo per effetto della sua "insufficiente" (secondo l'opinione del senatore) "regolamentazione giuridica".

Nella nota esplicativa di questo progetto si spiega, che fino a quando in Russia non sarà elaborato un «nuovo approccio integrato nei confronti dell'istituto della maternità surrogata», che «in maniera eguale tuteli i diritti ed interessi dei figli, delle mamme surrogate e i genitori» è necessario proibire di utilizzare tale tecnica (PMA).

Il primo vice del presidente del Comitato e il rappresentante del partito "Edinaya Rossiya" Olga Okuneva, è completamente contraria a questa posizione e durante il suo intervento al Comitato ha affermato, che nella legislazione russa sono già «presenti ed approvate» le norme che permettono di «regolare la materia».

«Una legge oscurantista», così era stato definito il progetto da uno dei più famosi riproduttologi russi e il Presidente dell'Associazione di riproduzione dell'uomo russa (ARUR), Vladislav Korsak. Ancora prima, la ARUR ha mandato alla Duma una lettera ufficiale a nome di tutti i membri dell'associazione con una forte critica del progetto di legge e con numerosi messaggi dei pazienti in difesa della maternità surrogata.

A sua volta, Konstantin Svitnev, il direttore generale della compagnia «Rosjurconsulting» e del Centro del diritto riproduttivo, ha chiamato questo progetto di legge "esotico" come un «pericolo per la demografia della Russia». Konstantin ha affermato che il progetto di legge non nessuna possibilità di diventare una legge vera e propria per effetto della sua contrarietà alla Costituzione russa e per la completa incompetenza dell'autore del progetto.

Un parere negativo nei confronti del progetto ha espresso anche la Direzione giuridica della Duma, sostenendo che in caso dell'approvazione della legge «si rischia di violare i diritti dei figli, cui genitori prima dell'entrata in vigore della legge hanno dato il consenso all'impianto dell'embrione alla madre surrogata, alla registrazione della nascita, ma anche di violare i diritti patrimoniali delle controparti». La Direzione giuridica della Duma di Stato ha esplicitamente constatato, che «il divieto della maternità surrogata non può diventare la base per un nuovo approccio verso l'istituto della maternità surrogata».

Durante la stessa sessione del Comitato era stato rifiutato il progetto di legge proposto da Elena Misulina che vietava le ruote degli esposti.

Surrogacy.Ru Information Service

Notizie  

Serve una mamma surrogata? Siete interessati alla fecondazione in vitro e alle pratihe di PMA nei centri di riproduzione a Mosca? Come stipulare legalmente un contratto di maternita surrogata? Nel nostro sito troverete tutto questo e molto altro ancora!
Maternita surrogata